L’UTOPIA POSSIBILE

1 maggio 1996 at 14:50

Banca etica: sembrerebbe un’assurdità, come parlare di Priebke pentito. “La banca è il cuore dell’Impero del Denaro, cioè del Male”, aveva avvertito p. Zanotelli. Ma il battagliero comboniano ci aveva pure informato dell’esistenza di cooperative che, con l’obiettivo di realizzare appunto banche etiche, mirano a scardinare la logica disumana del mercato. Ne abbiamo discusso con Giovanni Acquati, presidente di MAG 2 Finance.

– Che significa MAG 2?

ACQUATI: “Significa Mutua AutoGestione, e il 2 è il numero della sede milanese. Quella principale, nata nel 1980 per rispondere alle esigenze di alcuni giovani intenzionati a costruire cooperative su terreni occupati, si trova a Padova”.

– E cosa intendete quando parlate di “eticità”?

“Proponiamo un uso qualitativo del denaro. Assieme a singoli o associazioni (già collaboriamo con Acli, Arci, Agesci ecc.) vogliamo raccogliere il più alto numero di capitali, rendendo possibile un forte controllo delle risorse da parte del fruitore. Ogni socio deve infatti sapere dove e come vengono investiti i suoi capitali. Agiamo in tre settori: il sociale (aiuti a immigrati, volontari, comunità terapeutiche), l’ecologico-ambientale e il culturale (contributi per la piccola editoria, la stampa indipendente e l’informazione ‘dal basso’). Portiamo avanti una politica di pace, in contrapposizione alla violenza pura dell’economia”.

– Ma oggi anche le banche tradizionali aprono conti correnti etici.

“Certo, perché temono di perdere un business consistente. Ma attenzione: esse propongono di lasciare alla loro discrezione l’investimento dei capitali, mentre il rendimento maturato potrà essere destinato ad associazioni varie, sempre però a fondo perduto. E del capitale cosa fanno? Quale controllo ne abbiamo? Probabilmente servirà per la costruzione di armi, di prodotti inquinanti e di droga. La vera banca etica, invece, mette a destinazione dei clienti non soltanto l’interesse, ma intere quote di capitale, che vengono così tolte dalle grandi imprese finanziarie. Queste ultime lo investono fuori del nostro controllo e per fini non sempre nobili, come ho appena spiegato”.

– MAG 2 è sorta su iniziativa di cattolici?

“Per niente. Siamo ‘trasversali’ e accettiamo aiuti da chiunque condivida le nostre idee. Nelle parrocchie, peraltro, c’è poca sensibilizzazione, i grossi istituti religiosi stentano a investire da noi. Invece, a livello individuale, l’apporto è consistente e Bresso si è dimostrata particolarmente generosa […]”.

Con la speranza che la banca etica possa presto diventare realtà, segnaliamo il recapito di MAG 2 Finance: via Pacini 11, 20131 Milano (tel. 02/2665474, fax 02/26680508). Un passo avanti verso l’Utopia.

 

Daniela Tuscano (“L’Urlo” )

Annunci

Entry filed under: Bresso, Milano e... dintorni, semi di speranza, voci dal sottosuolo.

ZANOTELLI: IL CAPITALISMO E’ PECCATO LA PASSIONE ETICA DI ALLEN GINSBERG


Calendario

maggio: 1996
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: