BEN JELLOUN, UMANAMENTE UOMO

20 dicembre 2001 at 18:35

L’arte di Tahar Ben Jelloun ha sempre avuto il lucore seducente e ambiguo dello smalto: materia mutevole, liquida come una lacrima, abbacinante e impietosa come il sole nel deserto. Da qualche anno lo scrittore di Fès, già stimato poeta e romanziere (fra i titoli più noti in Italia ricordiamo Moha il folle Moha il saggio, Creatura di sabbia, Notte fatale) è diventato “saggista”: benché il vocabolo, per il suo valore lievemente dispregiativo, non gli renda giustizia. Lo si comprende sfogliando il suo ultimo libro, L’Islam spiegato ai nostri figli, presentato mercoledì 21 novembre alla libreria Rizzoli di Milano. Sèguito ideale di quel Razzismo spiegato a mia figlia del 1998, è realizzato – come il testo precedente – in forma di dialogo, che si snoda in nove giorni, tra un padre e la propria bambina decenne. Bagliori dell’antica, sorridente ambiguità traspaiono fin dal titolo; malgrado le apparenze, infatti, non ci troviamo di fronte a un libro (solo) per ragazzi. “Tutti siamo ‘figli’ – precisa il Nostro – finché desideriamo capire, ponendoci in atteggiamento di umile ascolto”. Sembra una rievocazione dei “piccoli” evangelici: coloro che, con domande ingenue ma precise (precise perché ingenue), mirano al profondo significato delle cose. E la parola “umiltà”, che ricorre spesso nel volume, rimanda naturalmente ai testi sacri. Significa “essere modesti, non credere di sapere tutto, non pensare che nessuno abbia nulla da insegnarci. L’umiltà è, come si dice in Marocco, ‘avere la testa piccola’, il contrario di essere ‘testoni’. Il saggio è colui che inizia dal riconoscere che non sa granché e che deve imparare dagli altri”. Per lo stesso Maometto (Mohammed), sottolinea Ben Jelloun, la conoscenza e il rispetto reciproco erano un dovere irrinunciabile per ogni musulmano, maschio o femmina.

Del resto, negare o misconoscere le proprie radici è cancellare la propria identità (e quella arabo-islamica, spiega il Nostro con brevi ma efficacissimi tratti, ha fornito al mondo intero contributi fondamentali in arte, scienze esatte, filosofia, invenzioni, linguaggio, musica e poesia). Ben Jelloun ama la tradizione perché ama la vita; che è mutevole, strana, imprevedibile, terribile e stupenda e dev’essere quindi riletta, capita, rigenerata, interpretata. Il fanatico, invece – che l’autore marocchino definisce col termine apparentemente benevolo, in realtà durissimo, di “semi-istruito”vagheggia e idolatra uno spazio senza tempo, ristretto e irreale. Non è umile, odia il confronto, offende la cultura.

Usando il passato per capire il presente, e assolvendo in tal modo uno dei più nobili compiti della Storia, a Ben Jelloun non servono riferimenti diretti all’attualità. Non cita il nome di Osama Bin Laden; ma non è difficile scorgere le sue fattezze dietro il pericoloso “semi-istruito” o l’inquietante Vecchio della Montagna, sanguinario capo della sètta degli Assassini, che terrorizzò l’Asia centrale nei secoli XI e XII…

Fanatismo e violenza nascono dunque dall’ignoranza e dalla superbia. Come arginarli? Ben Jelloun si affida ancora alla Storia, e al felice dialogo tra culture e religioni che un tempo ha reso fiorente la civiltà islamica. L’onestà intellettuale lo spinge a riconoscere, davanti ai propri “figli”, la fondamentale ambivalenza delle fedi religiose che, se elevano e nobilitano l’essere umano, si propongono nel contempo come uniche portatrici di verità; ma è Dio stesso – conclude – che ci ha creati liberi. È il mistero, magnifico e angoscioso, della dignità umana; e in tale cammino “a ritroso” verso l’insondabile, la prosa di Ben Jelloun si spoglia del nitore squillante della seta per approdare a una pura, lineare nudità.

 

 

Daniela Tuscano (“L’Urlo”)

Annunci

Entry filed under: arte e cultura, religioni e società.

UN CUORE IN INVERNO. L’11 settembre ALLA RI-CERCA DI ZERO – Per molti uomini e donne Renato Zero è più di un cantante, lo amano e lo investono di significati rendendolo diverso da tutti gli altri interpreti


Calendario

dicembre: 2001
L M M G V S D
« Ott   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: