AHMADINEJAD: IL PASSATO CHE RITORNA

24 maggio 2006 at 14:47 3 commenti

Ahmadinejad (da rivistaonline)

Il presidente dell’Iran, Mahmoud Ahmandinejad, ha le idee chiare. Noi non combattiamo l’Occidente perché cristiano – aveva scritto pochi giorni fa in una lettera a Bush – ma perché “poco” cristiano o, peggio, miscredente; perché ha rinnegato la legge di Dio e dei suoi profeti per cedere alle lusinghe del materialismo e dell’immoralità. E del sionismo, naturalmente. Si vocifera voglia scrivere anche al Papa.
Toni pressoché identici a quelli usati poco tempo fa da az-Zarqawi: anche secondo il famigerato terrorista, gli occidentali vanno combattuti perché, al posto di Gesù, si sono messi ad adorare “l’Olocausto e l’omosessualità”. Tutto quanto nel colpevole silenzio di certa sinistra, dove anzi alcuni dei suoi giornali pubblicano senza vergogna (e con la scusa di contestare, essi pure, l’odiato “sionismo”) vignette antisemite. E mentre, a Milano, tombe ebraiche vengono profanate.
Ora l’esimio presidente ne ha pensata un’altra: far indossare una fascia gialla ai cittadini di fede ebraica, rossa ai cristiani e blu agli zoroastriani. Ci aspettiamo lo stesso trattamento per gli stranieri, i disabili, gli oppositori politici e via discorrendo. E le donne? Quelle no, sono già segregate per conto loro e per il semplice fatto di esistere.
Ripensandoci, però, questo copione ci sembra di averlo già letto. E sappiamo anche come è andata a finire. Se l’umanesimo è una dottrina universale, dovremmo ricordarci che gli anti-umanisti si annidano dappertutto: e noi non mancheremo di denunciarlo con tutti i mezzi legali a nostra disposizione.

Daniela Tuscano

Annunci

Entry filed under: Italia, Europa, mondo.

SAIA ALLA BINDI: “LESBICA!” LETTERA APERTA A LUCA VOLONTE’

3 commenti Add your own

  • 2. danielatuscano  |  3 settembre 2006 alle 23:15

    Tutte le foto del museo antisemita di Teheran: http://www.edoneo.org/tehe.html

    Rispondi
  • 3. donatella  |  29 ottobre 2006 alle 18:17

    Rajavi: L’occidente deve adottare una posizione più rigorosa di fronte all’Iran

    25 ottobre 2006
    Associated Press – A Bruxelles, il presidente della resistenza iraniana ha dichiarato dinanzi al senato belga che desidererebbe vedere l’occidente adottare una posizione più rigorosa di fronte a Teheran riguarda il suo programma d’arricchimento d’uranio. “durante quattro anni di negoziati nucleari, il regime ha ignorato più di decina d’ultimatum da parte della Comunità internazionale”, ha dichiarato Maryam Radjavi, presidente del Consiglio nazionale della resistenza iraniana.

    “L’Europa soffre per una mancanza di fermezza e di risoluzione di fronte al regime dei mullah.”. Il Consiglio di sicurezza dell’ONU aveva stabilito il termine del 31 agosto perché Teheran metta un termine a tutte le sue attività legate all’arricchimento, processo per la produzione della materia fissile contenuta nelle testate nucleari.
    Poiché l’Iran non ha rispettato questo termine, il Consiglio potrebbe iniziare a deliberare sanzioni fin da questa settimana, secondo quanto hanno riferito diplomatici.

    Donatella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

maggio: 2006
L M M G V S D
« Apr   Giu »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: