ANTISEMITI SUL BLOG DI GRILLO!

6 agosto 2006 at 9:31

Ci siamo. Dopo anni di menzogne, pretesti, scuse, ipocriti “distinguo” la verità è venuta a galla: l’antisemitismo, come avevo ampiamente denunciato https://danielatuscano.wordpress.com/2006/05/19/antisemitismo-nessuna-ambiguita/, non solo è più vivo che mai, ma si annida, ormai da tempo, anche presso gran parte di quell’”opinione pubblica” (?) di “sinistra” che, con la scusa della guerra in Libano, ha finalmente svelato il suo vero volto. E chi scrive è da sempre, visceralmente, di sinistra.E’ sufficiente dare un’occhiata, anche distratta, all’indegno topic di Beppe Grillo http://www.beppegrillo.it/2006/08/adolf_gibson.html  (dove lo stesso comico pare quasi schierarsi dalla parte dell’attore Mel Gibson, noto nemico degli ebrei) e alla stragrande maggioranza dei commenti ad esso connesso per rendersene conto. 

Beppe Grillo nello spettacolo 2004 presso il teatro tenda di Ragusa (foto di Luigi Nifosì)

Tralasciando l’abissale ignoranza di molti utenti (svarioni grammaticali da penna blu, “Isdraele” al posto di Israele, “maomettani” e amenità del genere) c’è da restare atterriti nel leggere parole come “razza ebrea”, “lobby ebraica”, “Israele fa paura”. Qualcuno ha scomodato persino i Protocolli dei Savi di Sion e altri, apertamente, hanno scritto “Hitler aveva ragione, Dio ha fatto bene a maledire un popolo di irriconoscenti” concludendo poi con un serafico “Pace a tutti”. Non si tratta del delirio di qualche pazzo: sono – ripeto – la maggioranza. E nel sito di Grillo, dove pure, per regolamento, gli interventi razzisti, violenti e/o discriminatori dovrebbero essere proibiti, essi trovano tranquillamente posto, alimentati anzi dall’attore stesso. Per non parlare di chi si rivolge agli altri interlocutori dando loro degli “ebrei” o dei “sionisti” (come se si trattasse di infamie). Né si contano gli osanna a Gibson, fino a ieri considerato (giustamente) un’icona della destra teo-con più truce, ma oggi rivalutato per “aver detto quello che molti pensano”, cioè che “gli ebrei sarebbero responsabili di tutte le guerre del mondo”. C’è pure (Ilaria D’Amico) chi esorta a farla finita col “vittimismo ebraico”, vale a dire con le “manie di persecuzione” degli “israeliti” sulla Shoah.Naturalmente si può e si deve criticare, anche duramente, la politica di Israele, così di qualsiasi altro Stato, se viola i diritti umani; ma è del tutto chiaro che qui lo scopo era un altro. Oggi stesso mi disiscriverò da quel Forum. Lo farò con dolore: Grillo era un artista che avevo sempre stimato. E’ però inevitabile, anche se non prima di aver segnalato a quanta più gente possibile (in particolare ebrei , anzi invito a  segnalare il blog grillesco a webmaster@ucei.it) dell’esistenza di quella “discussione” e della più che benevola tolleranza dimostrata dall’attore nei confronti dell’intollerabile. Visto che si sentono dalla parte del giusto e che gli ebrei sono “maledetti” non penso temano una denuncia, tanto un avvocato di Forza Nuova pronto a difenderli lo troveranno sempre… ma vedrete quanto sgomiteranno anche i sinistrissimi in kefiah, gli ex-terroristi non pentiti che ora siedono negli scranni parlamentari e si fanno chiamare onorevoli.Dovrei vergognarmi per loro. Ma è troppo poco. Io non ho niente a che fare con loro, non voglio essere mescolata a loro, non posso considerarli miei pari.  E il silenzio, di fronte a queste brutture, è acquiescenza. Il silenzio è complicità.

Daniela Tuscano

Annunci

Entry filed under: parole, parole, parole....

PER L’INDULTO… GOVERNO “SINISTRO” TI RINGRAZIO! LA LEZIONE DI NATASCHA


Calendario

agosto: 2006
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: