AMICO ASSOLUTO

6 novembre 2006 at 17:06 16 commenti

Di Cristiano mi piacciono le spalle, diritte e sane, d’una forza gentile, e il petto, ampio, sereno e al tempo stesso calmo, confidente. Posarvi sopra la testa mi procura due diverse sensazioni: batticuore e protezione.

E fa pensare alla bellezza del corpo umano.

danicris2.jpg

Un amico lo ha associato al mare, ma io non lo vedo così. Sì, certo, lui appartiene anche al mare, però a me piace immaginarlo in un’altra dimensione, più terrestre. Perché Cristiano è l’uomo delle certezze e della natura, non è una persona che fugge, ha una sua solidità non granitica, delicata, malleabile come l’argilla o la creta, venata di rosso e di sole autunnale, come i pampini sulle colline.

Com’è assorto nella cattedrale quando prega, così intenso, fiducioso, umile, con l’inquietudine ingenua dei bambini. Un’anima nuda. Per questo ispira un sorriso lento e tenero, fragile, umido.

A me piace seguire i suoi passi, mi piace il suo modo di meravigliarsi, di concentrarsi sui piccoli miracoli dell’esistenza. Egli certo commette errori, ma il male non alberga in lui e i limiti gli scivolano via, così, sulla pelle, non lo trafiggono all’interno.

E lui giunge ogni anno puntuale come le stagioni, fedele alla natura, solare d’estate, raccolto e meditativo d’inverno, come ai primordi del mondo, quando l’umanità era innocente. “La vita è un dono” diceva Kahlil Gibran, a me sembra proprio la voglia donare, lasciare su una di quelle pietre bianche e rosa delle chiese venete, così aeree e dorate nella loro imponenza di porcellana. E io sono contenta di quei momenti regalati di intatta felicità.

Daniela Tuscano (nella foto: io e Cris a Verona… Abbiamo pranzato benissimo!!!  Cfr. anche https://danielatuscano.wordpress.com/2006/03/20/amicizia-e-fedelta-daniela-tuscano-e-cristiano-culicchi/, https://danielatuscano.wordpress.com/2006/06/30/la-diversita-e-la-cifra-dellamore/ e https://danielatuscano.wordpress.com/2006/09/30/ratzinger-al-parco-iride/)

Annunci

Entry filed under: chi trova un amico..., frammenti.

COSI’ COME SONO – Figli Down, dono e ricchezza NESSUNA GIUSTIZIA – Nella condanna a morte di Saddam Hussein neanche l’ombra della giustizia

16 commenti Add your own

  • 1. andrea  |  6 novembre 2006 alle 19:15

    insomma cara Daniela questo Cristiano è proprio il tuo amico ideale, mi ha molto incuriosito, dev’essere speciale come lo sei tu, sono contento di leggere che tra i giovani ci sono ancora sentimenti così, che sembrano sempre più rari ma forse sono solo i mass media che non ne parlano mai.

    io invece spero di leggerti ancora in questo modo, riesci a infondere una bella sensazione di pace… spesso valgono queste frasi semplici più di mille proclami… un salutone

    andrea

    Rispondi
  • 2. laura  |  7 novembre 2006 alle 1:06

    letto.
    breve, ma vivo.
    … il tuo amico….che dice di te che scrivi di lui così?

    Rispondi
  • 3. danielatuscano  |  7 novembre 2006 alle 7:51

    Ma lui lo sa…

    Quanto ho raccolto qui sono stralci di una conversazione intavolata due giorni fa, era stato un suo amico (quello del “mare” che cito nel testo) a porre delle domande e io ho risposto. Poi avevamo ampliato il discorso parlando anche dell’amicizia in amore ecc. In effetti ho avuto qualche perplessità nel sottoporre ai miei venticinque lettori un brano simile, avrei potuto semplicemente aggiungere un post nella sezione “Pagine vostre” oppure, viceversa, dovuto spiegare per filo e per segno come si era svolta l’intera giornata, chi è questa persona e così via…

    Ma poi ho deciso, come sempre, di seguire l’istinto. Ma non solo. Forse non sarei stata del tutto chiara, forse avrei potuto essere fraintesa, forse non avrei suscitato alcun interesse, ma ho preferito così. Mi sono resa conto che per approfondimenti e spiegazioni c’è sempre tempo e quanto alla mia vicenda personale, non a caso io che per indole sono parca di autobiografia ho deciso di andare… controcorrente. Quando ho costruito il blog ho infatti creato la sezione “Chi trova un amico” (peraltro non ancora conclusa), con l’intenzione di parlare, sia pure in un modo inconsueto, delle persone per me significative. Perché le nostre relazioni, di qualsiasi tipo esse siano, plasmano il nostro carattere e di conseguenza anche le nostre idee. Sono convinta della necessità di recuperare il senso “comunitario” dei nostri rapporti, di non costringerli in una dimensione totalmente “privata” non per sbandierare ai quattro venti i propri affari, ma per uscire da quella nicchia auto-referenziale dove la nostra società, tanto sfacciata e invadente quanto superficiale e banalizzatrice, tende a rinchiuderci, quasi dovessimo vergognarci di avere un’interiorità.

    Come poi sia considerata l’amicizia, l’ho detto anche altrove… completamente screditata, o tutt’al più tollerabile come una “debolezza” giovanile che la vera vita farà superare presto (e qui mi rivolgo ad Andrea che ai giovani ha fatto riferimento, mentre io ragazza non sono certo più…). Ci si renderà conto dell’assurdità della cosa e dei controvalori che la società ci propina e che, a forza di assuefarci, finiamo per ritenere naturali. 😐

    Rispondi
  • 4. andrea  |  7 novembre 2006 alle 8:39

    è vero daniela, ormai davanti al bene proviamo quasi vergogna,pensa un pò a che punto siamo arrivati.

    in questo mondo velocizzato non ci soffermiamo più sulla qualità dei nostri rapporti e per questo l’amicizia vera è così rara,perchè ha bisogno di tempo e di rispetto,poi alla mia età (sempre molta rispetto alla tua!) sembra che li riscopriamo, ci ritroviamo con loro per qualche passeggiata o al bar ma siamo sicuri che siano amici veri???

    ma è vero che anche questi servono,per scambiare quattro parole, che a volte sono più importanti di quanto crediamo…

    Rispondi
  • 5. danielebausi  |  7 novembre 2006 alle 11:21

    Quanta poesia, e quanto amore!
    Un amico così riempie in tutto e per tutto la propria vita.
    Peccato che siano così rari, ma quando abbiamo la fortuna di incontrarli, dobbiamo tenerceli stretti, contraccambiando con altrettanta grandezza perchè cosa c’è di più bello dell’avere accanto a sè un amico vero?

    Rispondi
  • 6. veronica.zero  |  7 novembre 2006 alle 18:13

    eravate a Verona…non distante da me…comunque è un articolo bellissimo, carico di sentimenti…si capisce che è scritto con il cuore!

    Rispondi
  • 7. Massimo Trapani  |  7 novembre 2006 alle 19:10

    Questo piccolo stralcio di un Nord, di quel Nord che amo, fatto di citta’ che non inghiottono gli uomini e di uomini che sanno essere oltre, mi ricorda una ragazza di tanti anni fa’ ed una citta della provincia Piemontese, il mio essere in lei e lei in me, le nostre mani che si sfioravano ed era magia, non tempesta, ma un cielo sereno sulle gradinate di una chiesa..Grazie Danie per questo commento.

    Rispondi
  • 8. giancarlo  |  7 novembre 2006 alle 19:26

    Ma quant’è bella Verona…
    Ma quanto sarebbe stato bello se la vostra foto si fosse vista…
    Ma quanto sei brava a descrivere l’indescrivibile…
    Ma quanto è fortunato…

    Rispondi
  • 9. danielatuscano  |  7 novembre 2006 alle 23:14

    VERO, è VERO, la foto ci ritrae a VERO(na), 😀 ma ci siamo andati due settimane fa… L’episodio di cui parlo è invece ambientato nei pressi di Thiene…

    In ogni caso, ignoravo abitassi da quelle parti, altrimenti ci saremmo messe d’accordo per vederci… Sarà per la prossima volta!

    Bellissime le tue immagini Massimo, hai proprio reso l’idea di questa “forza tranquilla” che sa essere l’amicizia… Già, c’è un Nord che non inghiotte e soprattutto dei settentrionali non disposti a farsi inghiottire… Io sono di Milano, eppure… E Cristiano abita in Veneto, ma è livornese. Come vedi una bel minestrone… e va benissimo, naturalmente.

    Giancarlo, sei troppo carinoooo… ma mi fai morire, cosa significa “quanto sarebbe stato bello se la vostra foto si fosse vista”??? 😮 Davvero hai questo problema? Perché io riesco a visualizzarla benissimo… ma anche altri mi hanno detto la stessa cosa… ❓

    Rispondi
  • 10. piero  |  8 novembre 2006 alle 12:54

    Io invece vorrei ricollegarmi a quello che dice Andrea… Non tutti hanno la fortuna di avere “AMICI ASSOLUTI” ma forse bastano anche gli “AMICI NORMALI”, proprio quelli delle quattro parole e del bar, Andrea si domanda se quelli possono essere considerati amici o non piuttosto conoscenti, ma anche se così fosse è tanto importante? in fondo ogni tanto basta un semplice sorriso, un momento da passare insieme per risollevare da una giornata triste… magari loro non lo sanno… ma in quel momento ci hanno dato tanto… Mi ricordo di aver letto non so dove che un signore, tempo fa, ha lasciato la sua eredità a una signora sconosciuta che un giorno, incontrandolo per strada, gli aveva sorriso… E probabilmente lui aveva bisogno solo di quel semplicissimo gesto… ripeto bellissimi gli amici assoluti, ma quella signora c’è stata in un solo istante che però valeva una vita…

    Rispondi
  • 11. Massimo  |  13 novembre 2006 alle 16:48

    Ciao Daniela, io non ti conosco ma conosco Cristiano dal tempo del “gruppo”, delle attività parrocchiali in provincia di Livorno (terra che anche io ho lasciato almeno per il momento)Non ci vediamo da anni.
    Ho pensato a lui ultimamente perchè tra pochi giorni sarà il suo compleanno, non ho una grande memoria ma questo me lo ricordo.
    Approfitto di questo spazio per fargli gli auguri.
    Mi sembra di capire che Cristiano non ha perso il suo carisma.
    Buona Strada Daniela, Tanti auguri caro Cristiano.

    Massimo

    Rispondi
  • 12. danielatuscano  |  13 novembre 2006 alle 17:43

    Ben trovato Massimo, quando ho visto la tua firma ho pensato fossi un altro amico mio, abituale frequentatore del blog, invece scopro con piacere che appartieni addirittura al “passato” (nel senso positivo del termine!) di Cristiano, quello che io conosco soltanto dai suoi racconti e che mi fa moltissimo piacere apprendere ora da uno dei protagonisti.

    Da quanto scrivi noto (ma non ne dubitavo) che già allora si distingueva, il che è abbastanza logico con un carattere “casinaro” come il suo! 😀 A parte gli scherzi lui sta bene e legge spesso il blog, e ovviamente conosce questo mio scritto. Penso quindi che il tuo messaggio gli arriverà. D’altro lato è vero che ora non è più “à la une” e procurerò di fargli arrivare i tuoi auguri anche da altra sede.

    Posso però chiederti una cosa: come hai fatto a conoscere il mio sito? Mi piace instaurare una relazione, anche se virtuale, coi miei “ospiti”!

    Approfitto anche per rispondere alle osservazioni di Andrea e di Piero, che trovo molto vere. Hanno ragione, in qualche caso gli “ASSOLUTI” risultano fin troppo impegnativi, e in un certo senso… non è giusto. Non è un caso siano rari. D’altra parte senza quegli “ASSOLUTI” non faremmo caso nemmeno alla quotidianità dei “NORMALI”, che troppo spesso finiamo per considerare “SCONTATI”. In questi giorni me ne sto accorgendo con un altro amico, che forse non era “assoluto”, ma che, nel momento cruciale della sua vita, si sta dimostrando VERO, e questa è già una grossa conquista.

    Ciao Massimo e torna pure a trovarmi, quando vuoi. 🙂

    Rispondi
  • 13. cristiano  |  13 novembre 2006 alle 19:05

    GrazieDaniela

    lo conosco si, gli spedisco un messaggio

    Un bacio

    Cri

    PS: ieri sono andato a fare le castagne. Erano un kg e metà si sono rivelate BACATE. Ciò nonostante non mi sono arreso ed ho fatto un po’ di……… marmellata!!non male Daniela, non male

    Rispondi
  • 14. devarim  |  23 novembre 2006 alle 14:39

    che bello !
    ciao

    Rispondi
  • 15. cristiano  |  9 novembre 2006 alle 13:08

    Sono qua sul tetto della mia ditta a riposare un po’. Sotto i raggi di questo tiepido sole… Sono sereno e felice… Ho ancora forte dentro di me l’emozione di poco fa, quando leggevo le nostre conversazioni e la descrizione che hai fatto di me… Ti voglio bene Cri

    Rispondi
  • 16. Erica  |  8 dicembre 2006 alle 20:10

    ho riletto questo tuo scritto dopo un pò di tempo e trovo sempre affascinante la prima parte descrittiva…mi ha dato una piacevole sensazione….grazie Daniela!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

novembre: 2006
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: