IN CALABRIA, DOMANI, FACCIAMO SORGERE IL BENE CONTRO LE MAFIE

21 marzo 2007 at 14:02 2 commenti

Su giornali e tv impazza la questione Vallettopoli, Maria De Filippi proclama solennemente, con voce da baritono, “basta coi programmi-spazzatura!!!!” ( 😮 ), fini teologi e giuristi cattolicanti si accapigliano sui “valori etici non negoziabili”. Noi, in occasione della XII giornata della memoria per le vittime e dell´impegno, riceviamo e volentieri pubblichiamo (del resto facciamo, altrettanto volentieri, a meno):

Polistena, Piana di Gioia Tauro, terra di Calabria. Saranno circa trentamila persone provenienti da tutta Italia domani, mercoledì 21 marzo, per le strade della cittadina calabrese, per la dodicesima giornata della memoria e dell´impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Un impegno che ci sentiamo di dover rendere alle oltre settecento vittime uccise dalla criminalità organizzata ed ai loro famigliari. La Giornata della memoria e dell´impegno è dedicata, soprattutto a loro, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell´ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori uccisi solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.

                       

Un’intensa immagine di don Luigi Ciotti.

Memoria è anche impegno. Impegno verso la società tutta e, prima ancora, verso la nostra coscienza di cittadini, laici e cristiani, che vivono il proprio tempo con speranza, senza rassegnazione. I loro nomi risuoneranno lungo le vie del corteo che da Piazzale Catena giungerà a Villa Italia. Ciascun nome corrisponde a una storia, una data, una vita spezzata. In terra calabrese è in corso un processo di cambiamento della cultura: segnali di cittadinanza, con protagonisti persone , gruppi impegnati in percorsi di conoscenza, di consapevolezza, di denuncia, di operatività come antidoti necessari al proliferare della criminalità organizzata. La lotta alla criminalità non ha sud e non ha nord. Il problema è di tutti. Siamo davanti a una vera e propria guerra. Una “guerra” fatta di soldati, di armi, di morte ma al tempo stesso dimenticata, invisibile. E che si alimenta, prospera, governa e continua a fare vittime.
E sono proprio i numeri e le statistiche che ci costringono a riflettere, ad intervenire, a prendere coscienza che siamo davanti ad un fenomeno sociale ed economico di proporzioni drammatiche. Soltanto negli ultimi dieci anni ben 2500 persone sono rimaste vittima del crimine organizzato e di queste 155 vittime innocenti. E non possiamo dimenticare anche i “morti vivi”, ovvero “le vittime dell´usura, del racket, della droga. Ma i traffici delle mafie fanno anche altre vittime: ci sono il contrabbando e la tratta degli esseri umani dietro alle 7mila persone tra cui 2.141 dispersi che dal 1988 sono morte sulle rotte per raggiungere l´Unione europea.
Davanti ad una guerra come quelle che ogni giorno combattiamo contro le mafie, c´è bisogno di una sensibilità nazionale. Quindi, il 21 marzo a Polistena, in Calabria, come occasione per ribadire la solidarietà nazionale sulla questione della lotta alle mafie, come occasione per rendere tanto più tangibile il filo rosso che lega tutti le regioni e le città del n ostro paese nella memoria, nella resistenza, nella elaborazione di culture e prassi sociali e politiche antagoniste alle mafie.
Il 21 marzo a Polistena per affermare che ognuno di noi è presente, per fare la nostra parte. Non per essere eroi, ma semplicemente cittadini, con i nostri diritti e i nostri doveri. “Calabria” dal greco “kalon-brion”: “faccio sorgere il bene”. Il 21 marzo a Polistena per testimoniare il bene ed il positivo presente in questa terra meravigliosa. Un bene sorto nonostante i grandi problemi e le profonde contraddizioni che da troppo tempo lacerano questa regione, un bene che nasce dall´impegno di tanti cittadini onesti a cui dobbiamo riconoscenza e gratitudine.
Abbiamo bisogno più che mai di una politica che recuperi il suo primato e la sua sostanza etica. Non onnipotente, ma nemmeno appiattita sulla pura gestione dell´esistente per la paura di perdere consenso. Una politica che sappia trasformare e guardare lontano, perché solo una politica capace di progetto, di tensione, di sogno, di profezia è una politica vicina alla vita.
Dobbiamo creare una vicinanza tra il senso del vivere e una politica che dia senso alla vita. Perché la politica ritorni ad essere quel camminare insieme che riempie di libertà e speranza il nostro essere cittadini. Ne hanno bisogno i tanti parenti delle vittime di mafia, ne abbiamo bisogno tutti.
In attesa di una primavera senza mafie.

Luigi Ciotti (“Liberazione”, 20 marzo 2007)

Annunci

Entry filed under: gli imperdibili, il punto caldo, Italia, Europa, mondo, Politica-Mente, religioni e società, semi di speranza, Uguali&Diversi.

LIBERO!!! – Mastrogiacomo rilasciato nel pomeriggio: “Grazie, Gino” CHI LA DURA LA VINCE – Giorgio Schultze: “C’è bisogno di concretezza”

2 commenti Add your own

  • 1. ovviamentelucio  |  23 marzo 2007 alle 14:14

    beh che proprio la De FILIPPI dica basta alla tv spazzatura mi lascia un pò perplesso…lasciamo perdere…No strumentalizzazioni a parte penso che ci si debba dare una “svegliata” contro l’annullamento delle coscienze e l’incapacità del pensiero autonomo.
    Nel mio piccolo sto provando a fare qualcosa sulla libera circolazione delle idee e dello spettacolo…non mi esprimo su “tv e sociale” o su “la tv che lotta contro il male” perchè non ne ho certo le competenze.
    Penso però che l’arte (quella vera) aiuti a sentirsi in comunità e a trovare un modo di esprimersi senza filtri o porte blindate
    Se volete cominciamo a parlarne su “showfarm.com”
    Ciao
    Ovviamentelucio

    Rispondi
  • 2. danielatuscano  |  24 marzo 2007 alle 7:57

    Grazie della segnalazione Lucio! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

marzo: 2007
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: