5 PER MILLE: QUEST’ANNO… SCEGLI NOI! – Il progetto della Human Development Onlus

20 aprile 2007 at 20:49 4 commenti

Molti s’interrogano sul fiorire dell’associazionismo in questi ultimi anni. Cosa può aver spinto tante persone a dar vita a simili iniziative, senza sperare in una retribuzione o in un qualsiasi guadagno?

Ciò che li muove è l’entusiasmo, la cordialità dei rapporti, la sincerità degli intenti. Privilegiando la crescita e la trasformazione personale e sociale, l’associazione Human Development sta creeando situazioni d’intervento del tutto inedite. Attraverso l’aggregazione, le persone stanno riscoprendo creatività, solidarietà, spirito di corpo e anche un certo senso di ribellione.

foto bimbo

Human Development Onlus si ispira alla corrente d’opinione del Nuovo Umanesimo, i cui cardini sono:

– l’essere umano come valore centrale

– l’uguaglianza di tutti gli esseri umani

– il riconoscimento delle diversità personali, religiose e culturali

– l’affermazione della libertà di idee e credenze

– la non-violenza attiva come metodologia d’azione.

Da molto tempo sosteniamo e promuoviamo progetti di sviluppo in India, Romania e Guinea Conakry, affiancandoci alla popolazione locale per la realizzazione di condizioni di vita più umane per tutti; recentemente abbiamo allargato i nostri progetti anche all’Uganda.

Le scelte della maggior parte di questi Paesi (imposte dal Fondo Monetario Internazionale, dalla Banca Mondiale e dalle multinazionali) stanno determinando un impoverimento e una denutrizione galoppanti, nonché una violenta esclusione da qualsiasi diritto sancito dalla Carta dei Diritti Umani Fondamentali: salute, acqua, alimentazione, casa, educazione. I nostri progetti (tra cui spicca l’adozione o sostegno a distanza, per i dettagli vedi http://www.humandevelopment.it/index.php?option=com_frontpage&Itemid=1) si basano sull’auto-organizzazione dei volontari del posto e sul principio di reciprocità: tutti quelli che ricevono aiuto sono stimolati ad aiutare a loro volta gli altri.

E’ possibile contattarci (e… aiutarci) ai seguenti indirizzi:

Human Development Onlus – Via Accademia, 53 – 20131 Milano

Tel. 438/8642934 (Maria Teresa) – 333/2034314 (Michelangelo) – 349/77266719 (Silvia)

Fax: 02/36567150

Per versare il 5 per mille: Cod. Fisc. 97275710156

c/c postale n° 26118216 ABI 07601 – CAB 01600 – CIN T

Sito web: www.humandevelopment.it

Daniela Tuscano

 

****

RAHMATULLAH LIBERO http://www.emergency.it/appello/index.php?ln=It 

Annunci

Entry filed under: appuntamenti, Bresso, Milano e... dintorni, Italia, Europa, mondo, semi di speranza, strade umaniste, Uguali&Diversi.

IPSE DIXIT REQUIEM PER UN TAMBURINO AFGHANO

4 commenti Add your own

  • 1. andrea  |  23 aprile 2007 alle 7:41

    sarà fatto dani

    buona giornata

    andrea

    Rispondi
  • 2. samuelesiani  |  23 aprile 2007 alle 20:32

    Leggo su vari blog e in rete che c’è una certa confusione per quanto riguarda i famosi 8 per mille e 5 per mille del 730. Vorrei pertanto cercare di fare un po’ di chiarezza, nel modo più semplice e breve possibile.

    1) Come otto per mille viene definito il meccanismo con cui lo Stato italiano, attraverso la scelta dei contribuenti, devolve l’8‰ dell’intero gettito fiscale IRPEF allo Stato, alla Chiesa Cattolica o ad altre confessioni religiose, per scopi definiti dalla legge (fonte Wikipedia).

    2) Con il termine cinque per mille viene definito il meccanismo in virtù del quale il cittadino-contribuente può vincolare il 5 per mille delle propria IRPEF al sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti come non profit, ricerca scientifica e sanitaria (fonte Wikipedia). In vigore solo da alcuni anni, è stata una delle poche leggi utili del governo Berlusconi (era un regalo natalizio).

    L’8 per mille riguarda quindi unicamente lo stato e le varie chiese e non può essere devoluto ad una associazione umanitaria.

    Su questo è necessaria una precisazione: decidere di non esprimere una preferenza implica che il grosso del nostro gettito vada percentualmente alla chiesa cattolica (per maggiori info rimando qui e qui).

    Ultime cose, tanto per.

    1) La chiesa cattolica utilizza solo l’8 per cento dei proventi per i tanto strombazzati orfanotrofi nel terzo mondo. Il resto è “per esigenze di culto”: finanziamenti alla catechesi, ai tribunali ecclesiastici, CEI e alla costruzione di nuove chiese, manutenzione dei propri immobili e gestione del proprio patrimonio.

    2) La Chiesa Valdese rifiuta la percentuale di gettito che le spetterebbe tra chi non l’ha liberamente scelta (qualcuno con un minimo di onore). Aggiungo che donerò il mio 8 per mille a loro.

    3) Decidere di non indicare un’associazione cui devolvere il proprio 5 per mille, fa rientrare tutto allo stato!

    Rispondi
  • 3. danielatuscano  |  24 aprile 2007 alle 7:19

    Pienamente d’accordo, ma per il 5 per mille, come vedi, ho proposto una valida alternativa. Quanto all’8, non lo verso più alla Chiesa cattolica dall’avvento di Ratzinger. Inoltre anch’io ho saputo, lo scorso anno da un mio collega, che la maggior parte di quella percentuale impingua le tasche degli avvocati rotali. Ebbene, che li spillino altrove. Magari dai loro fedeli “normali”, come ha detto l’indegno presidente delle Acli, Andrea Olivero. 😡

    Rispondi
  • 4. Anna Maria Zucca  |  25 aprile 2007 alle 16:31

    DONNE & FUTURO ringrazia tutti coloro che nel 2006 hanno deciso di destinare il CINQUE per MILLE all’associazione.

    Ancora oggi non sappiamo quante risorse siano state destinate, tuttavia confermiamo la nostra volontà di destinare tutti i fondi raccolti a iniziative per prevenire e contrastare la violenza a donne e adolescenti.

    Dal mese di maggio 2006 è attivo il centro di ascolto dal lunedì al venerdì per 6 ore al giorno e garantiamo una reperibilità costante per emergenze.

    Nonostante non si trascorso neppure un anno oltre 20 donne maltrattate vittime di violenza si sono rivolte al nostro centro e con tutte loro abbiamo condiviso un percorso di affrancamento.

    Anche quest’anno rinnoviamo l’invito a devolvere il CINQUE per MILLE all’associazione.

    Con il vostro CINQUE per MILLE sarà possibile garantire per il futuro la nostra attività.

    GRAZIE DA TUTTE LE DONNE DI DONNE & FUTURO.
    http://www.donnefuturo.com/

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

aprile: 2007
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Most Recent Posts


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: